Assassin’s Creed Origins

Ormai sono passati anni dall’ultima volta che abbiamo avuto notizie da parte della Ubisoft in merito alla mia saga preferita, Assassin’s Creed!

Adesso, al decimo anniversario di questo sorprendente gioco, in occasione dell’E3 la casa video ludica annuncia il prossimo capitolo ambientato nella lussureggiante epoca dell’antico Egitto.

Ho seguito la conferenza in diretta da Los Angeles e quando il game director, Ashraf Ismail sale sul palcoscenico per mostrare il progetto di cui va molto orgoglioso e con questa vista spettacolare delle piramidi su cui svetta il sole inizia il trailer,

piramidi.jpg

che ci mostra scene che mi hanno lasciata sbalordita per la loro bellezza, tra animali esotici come leoni e coccodrilli, scene di imbarcazioni che navigano sul Nilo e combattimenti su scenari evocativi.

Nelle scene di gameplay il protagonista Bayek possiede un arsenale molto invitante, munito di scudo decorato e una spada ricurva, accompagnato da un’aquila di nome Senu.

trailer.jpg

Per ora non si hanno troppo notizie ma i trailer rilasciati sono più che sufficenti per farsi un’idea.

Voi avete seguito l’E3 di qeusto anno? Cosa ne pensate di questo Assassin’s Creed? Siete amanti della serie come me?

Come sempre spero che questo articolo vi sia piaciuto, a presto.

G.

E3 2017

Il 10/06/2017 a Los Angeles è iniziata l’E3 di questo anno e i primi annunci sono stati carichi di emozioni, partiamo con le conferenze che mi hanno interessato di più!

EA Bethesda.jpg


Sabato 10 giugno l’EA Play tra i vari giochi sportivi ha annunciato il DLC per Battlefield 1 con due nuove mappe gratuite per chi ha già They Shall Not Pass, mentre sei nuove mappe verranno aggiunte a settembre con  In The Name of the Tsar.

Subito dopo viene annunciato Need for Speed Payback che si avvicinerà alla dimensione cinematografica del titolo, accostandosi a un altro grandissimo titolo del mondo delle macchine Burnout (Takedown!).

Poi A Way Out, una storia di due detenuti che pianificano la fuga da una prigione, da giocare esclusivamente in due, tra esplorazione, stealth e azione.

E per rinfrescare il genere sci-fi EA Play ci propone Anthem, un titolo nuovo e traboccante di aspettative che ricorda per alcuni versi Titanfall.

E per ultimo ma non meno importante Battlefront II, attesissimo anche da me, ci lascia con un barlume di speranza, con novità del gameplay e l’imponente quantità di contenuti con cui il titolo sarà rilasciato al DayOne.

blog.jpg



Lunedì 12 giugno inizia con la conferenza Bethesda, che secondo me ha fatto il botto, tra DLC, nuovi titoli e remaster.

Dishonoed II nel suo primo DLC, Death of the Outsider, vedrà due personaggi già incontrati nel gioco, Billie Lurk e Daud. Per ora le informazioni non sono molte ma sembra promettere veramente bene!

Per The Elder Scrolls Online: Morrowind verranno rilasciati nuovi contenuti, e per la nuova console Nintendo Switch, Bethesda rilascerà Skyrim.

Per la realtà virtuale sono stati presentati DOOMFallout 4.

E per le nuove uscite troviamo, The Evil Within II con Sebastian Castellanos, ancora una volta protagonista, cercando di salvare la figlia da un’orrenda fine, e Wolferstein II: The New Colossus in cui vedremo un’America sotto il dominio Nazista.

blogwc.jpg


Per ora è tutto e devo dire che alcuni annunci mi hanno impressionata positivamente. Sta sera ci sarà la conferenza Ubisoft e domani Sony e Nintendo. Ne vedremo delle belle, ne sono sicura!

E voi cosa ne pensate di questa E3?

Come sempre spero che questo articolo vi sia piaciuto, a presto.

G.

HORIZON ZERO DAWN

Non vi stupite della grandezza delle lettere del titolo, qui stiamo parlando di uno dei giochi più importanti, a parer mio, in uscita in questo 2017!!!!

Diciamo che il mio 2016 in campo videoludico si è concluso con stile, grazie al capolavoro che è stato Dishonored 2, di cui ho dedicato un articolo. Quindi come iniziare al meglio questo 2017 se non con Horizon Zero Dawn?

Visto che anche l’occhio vuole la sua parte iniziamo dall’aspetto grafico che ,dai vari trailer e gameplay, ha fatto veramente la sua porca figura! Non soltanto per i colori accattivanti e l’ambientazione curata nei minimi dettagli con mappa rigorosamente open world, con creature robotiche che dominano quasi incontrastate questo mondo, ma anche dalla caratterizzazione di Aloy, la nostra protagonista! Ci salta subito all’occhio la sua chioma rossa e i suoi abiti che, dopo aver capito che durante l’esperienza di gioco saranno personalizzabili, la piccola character designer che è in me è impazzita solo al pensiero. Quel che sappiamo di lei è poco, ma le sue capacità e il suo carattere determinato e forte ci fanno capire che sarà una protagonista degna del titolo.

Horizon Zero Dawn.jpg

Per quanto riguarda il gameplay, sono veramente curiosa e spero di provarlo il prima possibile. Le armi che possiede Aloy rispecchiano il mio stile di gioco e le trovo veramente ben realizzate, oltre all’animazione. Penso che sia molto interessante e utile soprattutto la visione che utilizza per analizzare la mappa che la circonda e i vari “animali” che potrebbero attaccarla o servirle per craftare oggetti. Invece la scena in cui scala quella sorta di diplodoco meccanico per ampliare la mappa l’ho trovata scenicamente spettacolare!

Nel complesso spero veramente che le mie aspettative siano mantenute e che si rilevi uno dei titoli migliori in uscita quest’anno!

Voi cosa pensate di questo Horizon? Vi ha fatto una buona impressione o no? Cosa ne pensate le mie fan art?

Come sempre spero che questo articolo vi sia piaciuto, a presto.
G

Aloy.jpg

Dishonored 2!!!!

Come amante dei videogiochi non potevo perdermi questo capolavoro firmato Bethesda!

Solitamente non “recensisco” giochi, ma vista la mia ottima esperienza con questo titolo, ho voluto dire la mia!

Il primo Dishonored uscì nel 2012 e mi intrigò fin dal primo trailer, con il suo stile dark fantasy.

Devo dire che il genere stealth nei videogiochi mi ha sempre affascinata, come la serie di Batman, Hitman, Alien Isolation e anche Assassin’s creed, a modo suo!

Nel primo gioco vestivamo i panni di Corvo Attano, coinvolto ingiustamente nell’assassinio dell’imperatrice Jessamine, che tramite dei poteri dati dall’Esterno, una figura misteriosa e oscura che ci seguirà per tutto il gioco, dovrà salvare la figlia dell’imperatrice morta e riportarla sul trono di Dunwall.

Il gioco mi impressionò molto, non soltanto per la trama affascinante ma anche per l’ambientazione. Personalmente adoro il gusto gotico e oscuro nei giochi e questo titolo non è da meno. Non soltanto per la presenza della peste, ma per la caratterizzazione del mondo di gioco e dai personaggi tormentati da esso.

Un altro fattore di cui non posso non parlare è la possibilità che viene data al giocatore di prendere decisioni che possono modificare, non soltanto gli eventi, ma anche il mondo che ci circonda, cosa che ritroviamo anche nel secondo.

In Dishonored 2 ci troviamo inizialmente nei panni di Emily, la figlia dell’imperatrice morta, salita al trono. Dopo un incipit caotico, abbiamo la possibilità di scegliere quale personaggio utilizzare durante la nostra avventura.

dh2-backtoback-730x411_kzqj.gif

Utilizzare Corvo, personaggio da me molto amato ,grazie al primo titolo, o Emily. Sinceramente la scena della scelta del personaggio mi ha gasata moltissimo, con i due protagonisti di spalle l’uno contro l’altro circondati da nemici vari, tra cui meccano soldati, che mi hanno inquietata parecchio, ma fanno la loro porca figura!

Per la mia prima run, mi è sembrato giusto scegliere Emily, la”new entry”, non solo perché come personaggio mi affascina molto, ma anche perché conosco abbastanza le meccaniche di Corvo!

I suoi poteri non sono troppo diversi da quelli di Corvo ma hanno il loro tocco particolare, non soltanto per le animazioni, che ho apprezzato molto, ma anche per la parte tecnica.

Sinceramente la parte della principessa che durante il viaggio, per riprendersi il suo trono, si accorge del peso del suo incarico e dei suoi errori, mi ha delusa leggermente, perché mi aspettavo una trama più intricata e profonda. Ma alla fine è abbastanza lineare e chiara, e questo è importante!

Per quanto riguarda la parte stilistica, ho amato l’outfit di Emily, il suo anello e le animazioni della mano sinistra! È assurdo, MA PER TUTTA LA RUN, ogni volta che sbloccavo un nuovo potere, e la mano di Emily cambiava animazione, mi eccitavo come una bambina in un negozio di giocattoli!

Per il resto ho apprezzato molto il doppiaggio in italiano, fatto decisamente bene.

Fatemi sapere cosa ne pensate voi di questo fantastico gioco.

Spero che questo articolo vi sia piaciuto, a presto.

G.

Little update and something to say!!!!

Hello, I’m back!!!!

I do this little update because I didn’t have so much time to write. It has been two months since I started the lessons and a month that I started to study so I had to put aside the blog project. The study come first!!!! This year will be the most challenging of all because, if all goes well, I should graduate.

I’m going in against a turning point in my life and I want to take it to the best of my ability. I have faced many changes in recent months, very difficult, but it does not change my desire to write. To say my opinion and to keep company with my words. But at the end you do not know me well. You probably know that I’m Italian, I am an artist, I love video games and I like fashion.

But this is just a part of me! I am a person who puts other people before myself, I am a person who believes in true love. I love to write and draw stories. I do not live without dreaming and I always follow my feelings before the head, and this blog represent this.

I know that I can’t please to everyone, but I will do my best!

I am glad to have come this far. I hope you enjoy my work and I hope that you will continue to read it.

I hope you’ll like this blog, let me know your impressions,

G.

Ashes of Ariandel

The DLC of Dark Souls 3 has been released yesterday!!!!

ds3dlc11280-1472048898180_large.jpg

I’ve already seen something from YouTube but now I’ll try it. I’m a big fan of the saga since the first Dark Souls, so this one for me is special. Someone criticized the title for the references at the first game, but I don’t care. When I started the only thing that I thought was “Dark Souls is back!!!”. I don’t think that the second game was a real trash but, I can say that is not the same thing   compared at the others.

At first when I played the game I really hated it, because I didn’t know how to play it, so I died so many times, like anyone alse! YOU DIED!!!! I will never forget that writing! But when you grow, in the game like your character, it’s so satisfying!

dark-souls-3-ashes-of-ariandel-v1-497765-360x360.jpgAnd there it is the ASHES OF ARIANDEL! A DLC on the painted world, no one saw that coming since everyone was expecting a DLC on the Hollows.

You started the DLC from the Cleansing Church bonfire in particular. where you find an old man with the last piece of the painted world and say that there’s another like you and that the flame must return in the painted word.

When you enter in the paint you immediately notice that is the painted world, but not the same in the first game. The enemy are different and there are a lot of wolf that remind me to Sif.
When you arrive to the bridge and to the chapel of Ariandel you find an NPC that notice that you are the Ashen One and inviting you to enter! In the chapel you find Friede asking you to go back where you came from. In the painted world there are a bunch of creatures that are so similar to the crows of the first painted world but without feathers. Then you found another NPC how probably the painter of the first painted world, how want to return the flame in that world. But for now is all I have seen.

AshesDLC_1_1200x500.jpg

I hope you’ll like this blog, let me know your impressions,

G.

Old but Gold!

I’ve always loved videogames, especially those on console, PlayStation above all.

One of the sweetest memories of my childhood was when my father was playing in the studio and I went to see what was playing. He used to put me on his lap to show me what he was doing. I loved those moments!

I started thanks to my dad. I got my passion for gaming from him, although he prefers games of the FPS genre while i prefer the RPG genre.

Among the first games I’ve played there’s Kingdom Hearts!!!! Loved it, in every aspect, especially for the presence of Disney characters.

Then there’s The Sims, another one of my favorites. I still play the forth installment of the saga today. What I really like of it is the almost complete freedom given to the player in creating and managing what is basically a virtual dollhouse.

The third game I remember from my childhood is Stronghold, witch I used to play at my grandparents’house. What really intrigued me of that game was watching the animation, especially those involving the workers doing their jobs.

These three games are the reason I started my wonderful journey in the world or gaming!

Senza titolo-1.jpg

I hope you’ll like this blog, let me know your impressions,

G.