Piccoli Tutorial: Il Piede

Forse non tutti sanno che la mia maggiore aspirazione è quella di diventare un’illustratrice professionista. Per questo ho pensato di condividere alcuni miei “trucchetti” che utilizzo, e che potrebbero aiutare qualcuno alle prime armi, per disegnare.

Il primo tutorial che ho pubblicato l’ho dedicato alla mano, questo secondo articolo tratterà il piede!

Quindi collego la mia tavoletta Wacom Intuos e apro il programma Photoshop CS6, e anche in questo caso il miglior modo per iniziare è prendere spunto dal proprio corpo guardandosi allo specchio.



 

Disegnando un piede frontalmente, cominciate a disegnare delle linee geometriche per delineare la forma del piede e poi in un altro livello, abbassando l’opacità, disegnate le linee più leggere per i particolari.

In un altro livello duplicate lo schema precedente per disegnarci sopra le linee più smussate e dopo, sempre abbassando l’opacità, disegnate le linee guida delle dita.

Alla fine duplicando l’ultimo schema realizzato disegnate il piede completo di particolari, cancellando le linee precedenti.

huigui.jpg



 

Se volete disegnare un piede di lato cominciate, come prima, dalle linee per delineare la forma del piede e abbassando l’opacità, la struttura interna con delle figure geometriche.

Successivamente sopra alle linee opache delle forme geometriche disegnate la curva del piede, le dita e dove sporge l’osso al lato del piede.

Duplicando di nuovo lo schema geometrico precedente, realizzate la linea naturale del piede insieme alle dita e ai particolari per poi cancellare il livello inferiore.

grshtd.jpg



 

Infine per disegnare un piede visto da dietro partite sempre dalle linee geometriche per delinearne la forma e abbassando l’opacità, realizzate la struttura interna.

Poi duplicando lo schema inserite grossolanamente i particolari.

E infine disegnate le linee naturali del piede e i suoi particolari.

bhkhvkh.jpg



 

Che ne pensate di questo piccolo tutorial? Vi è interessato quello che ho realizzato per la mano? Siete appassionati di disegno?

Come sempre spero che questo articolo vi sia piaciuto, a presto.

G.

La Sessione Estiva

Si arriva sempre a questo periodo dell’anno in cui inizia il caldo, il panico e le abbuffate di dolci, ed è LA SESSIONE ESTIVA!!!!

In questo articolo non parleremo in particolare delle sessioni universitarie, perchè ci sono altri tipi di esami che stroncano gli stomaci di ragazzi e ragazze come l’esame di terza media e la maturità. Ve ne parlo perché anche la mia sorellina sta affrontando un periodo di esami, in cui ringhia a chiunque le si avvicini. Quindi penso che questi consigli siano utilizzabili da chiunque!

Io non sono una dietologa o una salutista ma penso di avere un minimo di esperienza, dopo tre anni di accademia, sulla sopravvivenza a questi periodi infami.

La prima cosa fondamentale secondo me è il riposo!

Per avere il cervello fresco in cui immagazzinare informazioni il riposo è essenziale ma, se lo stress non ve lo permette come vorreste, prendete la sfilza di appunti e libri e buttatevi all’aria aperta con un bel bicchiere di acqua o di tè fresco.

ggugk.jpg

Io di solito quando mi sveglio mi do una rinfrescata dal torpore del sonno con dell’acqua fresca, prendo il mio computer con gli appunti e mi fiondo sul tavolo in giardino da cui non mi muovo finché non arriva il caldo torrido che ti impedisce pure di respirare. E non sto esagerando!

Dopo il riposo un’altra cosa importante è l’alimentazione e l’idratazione.

Non sfogate la vostra depressione sui dolci! I dolci sono accettabili se dovete recuperare velocemente le forze. Ma ci sono alimenti decisamente migliori per recuperare energie o liquidi. Fidatevi se vi dico che una bella macedonia è ottima in questo caso!

19265092_1608854895792295_1130244602_n.jpg

Anche la verdura aiuta! Per esempio, qualche giorno fa mia madre è andata dal contadino e ha portato un vagonata di verdure con cui abbiamo fatto un minestrone fresco e devo ammettere che mi ha aiutata a concentrarmi.

Per chi non riesce ad essere uno stacanovista il modo migliore è prendersi del tempo da passare con gli amici e il/la proprio/a fidanzato/fidanzata. Dopo aver organizzato la settimana per uno studio intensivo il mio weekend è dedicato allo svago, ora come ora i miei amici stanno studiando come me e sono tumulati in casa, quindi passo il fine settimana sola soletta con la mia dolce metà.

feafea.jpg

Un consiglio che mi sento di darvi, specialmente per i maniaci del controllo, è di farvi una lista del da farsi! Io di solito ho un casino in testa. Perdo la concezione del tempo, mi scordo pezzi di vita, e ho notato che facendomi una piccola lista o mappa, che mentalmente non riesco a fare, mi aiuto molto.

E come ultima dritta, non vi lasciate intimidire dalla mole di studio che avete, se vi prenderete cura del vostro corpo e rispetterete la tabella di marcia facendo piccole pause ce la farete!

Se ce la faccio io!

Anche voi siete in sessione? Come affrontate questo periodo?

Come sempre spero che questo articolo vi sia piaciuto, a presto.

G.