Assassin’s Creed: Il Film!!!!

Ormai sono mesi che questo film non è più nelle sale e che si sono fatte discussioni su discussioni in merito, infatti in questo articolo non parlerò dei commenti di altri, bensì di una visione personale come grandissima fan della saga videoludica!

Non ero ancora riuscita a vedere questa pellicola non perché non ne avessi avuto occasioni ma per una scelta più che volontaria, a causa di quel luogo comune che si ha per via dei diversi episodi andati a finire male, di ottimi giochi trasformati in pessimi film, ma sono più che lieta di dire che non è questo il caso!

Il film riprende la vita tormentata di Callum Lynch, che dopo esser scampato alla morte grazie all’organizzazione Abstergo guidata dai Templari, viene attaccato a una macchina che gli permette di rivivere i ricordi del suo antenato Assassino, Aguilar De Nerha, l’ultimo uomo conosciuto in possesso della Mela dell’Eden.

Sinceramente ho apprezzato Michael Fassbender nel ruolo di un Assassino, ma non dal punto di vista della recitazione ma dalla capacità dell’attore di entrare nel personaggio. Marion Cotillard ha interpretato alla perfezione la scienziata in conflitto con se stessa, ma sfortunatamente penso di non aver colto a pieno il suo personaggio. Mentre non c’è molto da dire su Jeremy Irons, elegante e distinto come sempre.

Del film non ho colto a pieno il cambiamento estetico dell’Animus, la macchina che viene utilizzata per rivivere i ricordi dei propri antenati tramite il DNA. Solitamente l’Animus è realizzato come un lettino su qui il “soggetto” o il paziente si sdraiava per essere collegato al ricordo da rivivere. In questa interpretazione, l’Animus si trasforma in un braccio meccanico che si collega in vita, da cui parte un sensore che si innesta nella colonna vertebrale per connettere il “soggetto” al ricordo. Scenicamente è stata una scelta felice e spettacolare da riportare sul grande schermo, ma nei limiti dell’utilità ai fini della storia non è stata molto rilevante.

L’ultima cosa che ho apprezzato è stata la presenza dell’effetto osmosi non solo sul protagonista ma anche sulle altre “cavie” presenti nel complesso Abstergo, con le proprie armi e caratteristiche di combattimento.

5-12-2016-10-59-19-am-0033.jpg

Come appassionata mi sono trovata piacevolmente stupita dal lavoro completo. E voi cosa avete pensato di questo Assassin’s Creed? Cosa vi aspettavate? Vi è piaciuto?

Come sempre spero che questo articolo vi sia piaciuto, a presto.

G

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s